347.3621924 luca.biasci@tin.it

Omeopatia e Psicoanalisi

OMEOPATIA

L’omeopatia nacque alla fine del 1700 per merito del medico, fisico, chimico, e linguista Samuel Hahnemann. In un momento in cui i comuni trattamenti medici comprendevano salassi e veleni, Hahnemann si concentrò sul principio di similitudine, “similia similibus curentur”, che era conosciuto fin dai tempi di Ippocrate, il quale lo utilizzava a fianco del “contraria contraris curentur”.

Hahnemann aggiunse al concetto di similitudine due elementi ulteriori. Una volta preparata una soluzione del medicinale omeopatico, egli ipotizzò che la sua efficacia aumentasse attraverso la dinamizzazione della soluzione. La dinamizzazione era ottenuta applicando ad ogni diluizione successiva del medicinale un numero prestabilito di succussioni.

Inoltrestabilì che il trattamento omeopatico doveva essere scelto a partire da una visione olistica dell’individuo ammalato e dei suoi sintomi e non soltanto dai sintomi della sua malattia. In omeopatia il presupposto metodologico è che ogni individuo abbia un’energia definita “forza vitale” o “energia di autoguarigione”. Il trattamento omeopatico si basa sulla somministrazione di dosi estremamente diluite di sostanze che producono sintomi simili di malattia a persone in buona salute quando somministrate in dosi ponderali o tossiche.

Tutti i rimedi utilizzati in omeopatia sono stati preventivamente studiati raccogliendo tutti gli elementi che emergono nel corso della loro sperimentazione sull’individuo sano (patogenesi del rimedio o sperimentazione patogenetica), dalle eventuali conoscenze tossicologiche e dal loro impiego terapeutico.I risultati delle sperimentazioni effettuate sull’uomo sano e ammalato sono stati riportati nelle Materie Mediche Omeopatiche.

 

Tra i tanti maestri, tre sono gli omeopati viventi dai quali mi sento più ispirato:

Prof. George Vithoulkas, Dr Luc De Schepper, Dott Angelo Micozzi.

Soprattutto Il Dott. Micozzi, i suo collaboratori Dott. Marco Mancini e Dott. Salvatore Cavallo e tutta la Scuola ed il direttivo dell’Istituto  Malattie Croniche S. Hahnemann di Roma, sono i responsabili del mio rinnovato interesse verso l’omeopatia e la mia continua fonte di aggiornamento e formazione.

 

Ulteriori approfondimenti sull’argomento presso i siti della Associazioni presso le quali sono iscritto:

http://www.siomi.it/apps/index.php

http://www.fiamo.it/

omeoweb.com

 

 

 PSICOANALISI

 

La psicoanalisi è una scienza che si fonda sulla teoria della presenza di un inconscio nell’animo umano e da cui è derivata una specifica prassi psicoterapeutica che ha preso l’avvio dal lavoro di Sigmund Freud.

Questa non è certo la sede dove trattare lo statuto epistemologico della psicoanalisi o in cui narrane la storia. La bibliografia sull’argomento è sterminata e sul WEB ritrovano infiniti riferimenti.

Quello che mi interessa precisare è che il mio approccio è specificatamente psicoanalitico, ovverosia il mio interesse è rivolto al versante profondo della psiche del paziente ed il tipo di percorso terapeutico che propongo non è basato su consigli, schemi, decisione da prendere, capacità di risolvere i problemi rapidamente, ecc., ma ritiene indispensabile un viaggio nell’intimo dell’animo di chi chiede il mio aiuto.

Occorre anche specificare che io sono uno psicoanalista junghiano, il che vuol dire che oltre ad ispirarmi al pensiero e all’opera di Freud e di tutti i padri e gli epigoni del movimento psicoanalitico (ricordo in particolare  Roland Fairbairn e Wilfred Ruprecht Bion) mi sento particolarmente vicino al pensiero di Carl Gustav Jung e dei suoi successori (mi riferisco soprattutto a Marie Louise Von Franz, James Hilmann e Wolfang Giegerich).

Altri autori contemporanei che mi hanno molto influenzato  sono: lo psicoanalista indipendente Robert Langs di New York e i fondatori del San Francisco Psychotherapy Group, Joseph Weiss e Harold Sampson.

In particolare  gli ultimi autori citati (Weiss e Sampson) ed il modello da loro creato: la Control Mastery Theory (CMT) rappresentano la mia maggior fonte di ispirazione attuale, soprattutto da un punto di vista clinico.

Ulteriori approfondimenti sull’argomento presso i siti della Associazioni presso le quali sono membro:

http://www.cipameridionale.it/

International Association for Analytical Psychology

sfprg.org